Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Volare con l'anima

Smettere di fumare?! Si può e si deve!

10 Dicembre 2015, 21:36pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Dicembre è arrivato dopo un anno all’apparenza lunghissimo.

La fatica si fa sentire, ma per noi che abbiamo messo i desideri in un cassetto non c’è più la speranza che dal primo giorno del nuovo anno qualcosa cambierà e ci sentiremo meglio come per magia.

Il 1° gennaio è solo il giorno successivo al 31 Dicembre!

Eppure dopo un anno così la decisione è stata presa : smettere di fumare!

Non è un proposito per il nuovo anno, ma un obiettivo a breve scadenza.

Smettere di fumare si può e si deve per svariate ragioni.

 

La prima e più importante è la salute : la nicotina è un veleno che ti uccide lentamente. Distrugge le papille gustative e le cellule che ti permettono di percepire gli odori, occlude i polmoni, intossica il sangue e, di conseguenza, tutti gli organi interni, ingiallisce ed invecchia la pelle.

Per non parlare delle patologie gravissime che possono provocare le sigarette! 

La seconda ragione è il portafogli svuotato per un minimo di 1.825 euro all’anno! (se va bene!)

La terza ragione è : la nicotina è una droga! Chi fuma è anche un tossico dipendente senza contare che, nelle sigarette preconfezionate, vengono inseriti derivati del petrolio e schifezze varie che rendono il fumatore ancor più dipendente!

 

Ma proprio per questo motivo smettere è difficile se non impossibile!

 

La prima cosa da fare valida per chiunque è porsi una domanda : voglio davvero smettere?

Se la risposta è si il secondo passo è trovare un modo per farlo.

Il modo non è così automatico, non è uguale per tutti perché ognuno è diverso ed ha diversi motivi per i quali ha iniziato a fumare e/o ha deciso di smettere.

Per chiunque abbia tentato metodi “casalinghi” senza riuscire a smettere esiste il Centro Antifumo, assolutamente e totalmente gratuito. Al Centro uno psicologo compilerà una scheda con le caratteristiche del fumatore per stabilire quanto forte è la dipendenza del soggetto e quale delle terapie possa essere la più utile a raggiungere l’obiettivo finale.

In ogni caso esistono due modi per smettere di fumare : il primo è buttare via il tabacco, il secondo è diminuire a poco poco per poi smettere definitivamente.

Ognuno dei due metodi va applicato tenendo conto dell’indole del fumatore!

Come primo passo lo psicologo imporrà delle regole generali che vanno bene per tutti, come passare dalle sigarette preconfezionate al tabacco da rullare, non fumare più in casa e/o in auto, per evitare il fumo passivo, fumare la prima sigaretta della giornata quanto più tempo possibile dopo essersi svegliati, sostituire la dipendenza negativa con qualcosa di piacevole come un passatempo (scrivere, leggere, disegnare, occuparsi delle piante ecc.) per allungare i tempi tra una sigaretta e l’altra è associare qualcosa di negativo alla sigaretta come la tosse, il fiatone, la pelle gialla ecc.

Le regole sono semplici e servono per demolire “delicatamente” il controllo che la nicotina ha sul fumatore e passare, successivamente, al secondo passo, cioè diminuire il numero delle sigarette della giornata spalmandole in base alle abitudini del fumatore stesso.

Dopo qualche settimana, seppur con qualche difficoltà, il fumatore che abbia deciso di smettere avrà dimezzato di certo la quantità di veleno assorbito nell’arco della giornata.

La tosse, più o meno marcata e pesante, sarà di certo una compagna di viaggio, l’organismo si ritrova a fare i conti con la mancanza della sostanza e le tossine accumulate si riverseranno nel sangue.

Bere tanta acqua naturale lontano dai pasti, una bella spremuta di limone al mattino e il consumo di broccoli e cavolfiori aiuteranno il corpo a disintossicarsi, ma se questo non bastasse allora esistono in commercio degli ottimi integratori naturali disintossicanti sotto forma di sciroppo o di barrette, utili ad aiutare la normale attività del fegato che, probabilmente risulterà sovraccaricato.

Per i momenti difficili che arriveranno serve assoluto autocontrollo e piccoli accorgimenti come gomme da masticare o caramelle rigorosamente senza zucchero.

Un passo importante per il fumatore è rendersi conto che, in realtà, non si ama abbastanza.

E allora …

http://marcellanicolosi.over-blog.it/2015/12/amare-se-stessi-si-puo.html  

Smettere di fumare?! Si può e si deve!

Commenta il post