Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Volare con l'anima

Annatto : colorante!

30 Ottobre 2014, 18:21pm

Pubblicato da marcellanicolosi

L'Annatto è un arbusto della famiglia delle Bixaceae che può arrivare ad un’altezza di circa 10 metri.

La fioritura si sviluppa tra Luglio e Gennaio in base alla latitudine ed alla zona  in cui si trova ed i fiori possono essere bianchi, bianco-rosati e Rosa- violacei.

E' conosciuto anche come Arnotta, Annotta, Albero del rossetto, Achiote, Achiotillo, Lipstick Tree, Urucum, Anato, Arnato, Bija, Bijol e Bixa.

 

Dell’Annatto vengono utilizzati i semi dai quali si estrae un colorante naturale la cui tonalità varia dal giallo al giallo-rosso.

Viene utilizzato da più di 100 anni sia in Europa che negli USA per colorare margarina e formaggi.

Alcune popolazioni indios dell'Ecuador  utilizzano un impasto contenente annatto per colorarsi i capelli, nei mercati andini è invece comunemente venduto come condimento per un piatto di carne. 

Le popolazioni indigene dell'Amazzonia utilizzavano l'annatto come repellente degli insetti e come antidoto del veleno contenuto nella varietà amara della tapioca.

L'impiego come colorante alimentare è consentito sia negli USA che in Europa e l'attuale legislazione alimentare italiana permette, oltre agli usi già citati, la colorazione di gelati, liquori, bevande, dolci, cereali per la prima colazione, decorazioni, prodotti da forno, sughi, grassi emulsionati, snack e pesce affumicato.

In campo cosmetico può essere utilizzato nei prodotti per il trucco, soprattutto rossi per labbra, nei coloranti per capelli, nei dentifrici, nelle emulsioni e nei saponi fatti in casa per dare una colorazione arancione.

I principi attivi presenti nei semi di annatto sono la bixina, la norbixina e la cisbixina che sono carotenoidi appunto coloranti.

Non esistono controindicazioni alle dosi normali tranne che nei casi di ipersensibilità individuale e non si hanno notizie sulla sua tossicità.

Annatto : colorante!

Leggi i commenti

Incubi!

25 Ottobre 2014, 19:46pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Tutti nascondiamo qualcosa!

Segreti ... qualcosa che abbiamo fatto o detto e di cui ci vergognamo ... pensieri!

Durante il giorno non ci pensiamo, li teniamo ben nascosti in un cassetto chiuso a chiave, nascosto in mezzo a mille e più cassetti del cassettone della nostra mente!

Ci teniamo impegnati, li allontaniamo se, per caso, fanno capolino tra una faccenda e l'altra!

Ma di notte, mentre dormiamo, quando il nostro conscio abbassa le barriere, i nostri segreti ci travolgono ... ci investono con tutta la loro potenza, come una diga che non regge più!

E proprio come l'acqua contenuta di una diga, più in profondità li abbiamo nascosti e più potenza assorbono e con più violenza ci investono!

Gli incubi ci assalgono di notte, quando meno ce lo aspettiamo, quando siamo più indifesi ... e allora la mente vacilla, il dolore è moltiplicato e quasi impossibile da sopportare, la confusione ci assale.

Proviamo a vivere gli incubi come se fossero solo costruzioni della mente, cerchiamo di convincerci che quei segreti sono di qualcun altro ... ma sappiamo bene che sono solo nostri!

Vorremmo poterne parlare con qualcuno, ma nessuno ha diritto a tanta fiducia.

Ciò che ci resta è la musica del nostro cuore, la richiesta di un perdono assoluto che noi, da soli, non riusciamo a concederci.

Perdono ...  

Incubi!

Leggi i commenti

La quiete dopo la tempesta!

7 Ottobre 2014, 12:08pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Lampi, tuoni, fulmini e pioggia come se non ci fosse domani!

E' troppo tardi per costruire un'arca, ma basterebbe un canotto, una barchetta o una zattera.

L'acqua si alza inesorabile e tu pensi "Dio, fa che smetta!", ma lui continua e si rafforza, il cielo è sempre più nero e basso, quasi volesse caderti in testa e in tutto quel vociare di acqua e tuoni arriva anche la nebbia, fitta come una parete.

E tu pensi "Ci siamo, è finita!" e poi ... invece ... smette di piovere, il vento si quieta e nell'aria aleggia solo il sentore classico dell'acqua piovana sulla vegetazione!

Il giorno dopo ecco come appare il cielo ... come se non fosse accaduto nulla!

 

La quiete dopo la tempesta!

Leggi i commenti

Le prime luci dell'alba!

7 Ottobre 2014, 12:04pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Ho vissuto anni di pigrizia durante i quali la sveglia non suonava ed io mi svegliavo sempre quando il sole era alto.

Già alle 8 del mattino la luce del giorno inonda l'atmosfera rendendo i colori limpidi, ma freddi anche in un giorno d'estate.

Adesso, invece, spesso sono obbligata ad alzarmi prima che il sole sorga e non nego che sia pesante, però ... ma si che c'è un però ...

L'iter è sempre lo stesso, mi alzo con un occhio chiuso ed uno aperto, preparo la caffettiera e aspetto paziente di sentire l'aroma del caffè!

Poi lo verso caldo caldo nella tazzina, lo mescolo appena per far sciogliere lo zucchero e poi ... poi lo sorseggio davanti alla porta della cucina mentre aspetto che lui appaia!

Lui, il sole, quella stella immane che ogni giorno fa la sua apparizione su questa terra quasi fosse un miracolo!

Allora resto lì come un'allocca, spalanco gli occhi non volendo perdermi neanche un istante di questo spettacolo che è l'alba!

I colori sono caldi e, vi giuro, è come se mi sentissi avvolta da una coperta.

Non ci sono parole per esprimere la meraviglia di un panorama come quello, l'unica cosa da fare per trattenere la sensazione è quella di scattare una foto e fermare l'attimo ad infinita memoria.

Eppure quel sapore di "mattino" si ripropone ogni giorno, anche se il cielo non è mai lo stesso proprio come la vita, che sembra scorrere sempre uguale, ma, in realtà, è in continuo divenire!

Che dire di più ... nulla ... solo un'immagine, la foto di un momento, uno dei tanti che vivo ogni giorno!

 

 

Le prime luci dell'alba!

Leggi i commenti