Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Volare con l'anima

La mia stramba famiglia (im)perfetta!

12 Agosto 2018, 12:58pm

Pubblicato da marcellanicolosi

La famiglia “classica” è un gruppo di persone che, in qualche modo, hanno parte del DNA in comune. Zii, fratelli, cugini, madri, padri e nonni!

Ma per famiglia si intende anche quel nucleo di estranei geneticamente che si sono scelti per percorrere un tratto di vita, se non tutta, insieme.

Io sono fortunata, ho 2 famiglie. Quella di origine con mamma, papà, sorella e fratello, (un po’ stramba anche quella!) e la famiglia che mi sono scelta e che è cresciuta di un membro dal 27 maggio di quest’anno.

Qualche mese fa Thor ha cominciato a dare segni di insofferenza: giocava con me ma si annoiava in fretta, era spesso depresso sebbene lo portassi al parco almeno 4 volte la settimana, e quando uscivo per andare a lavoro smetteva di ululare solo quando tornavo a casa. Così ho immaginato che avesse bisogno di una compagnia canina.

È così che Xena si è unita all’allegra compagnia di strambi piagnoni che siamo! Lei l’ho trovata (ma in realtà mi ha trovata lei!) in un canile, uno dei pochi che tiene i cani in modo degno.

Cagnetta soprannominata “la teppista” non permetteva a nessuno di mangiare finché non si fosse saziata, a soli 4 mesi scappava per stare con gli “adulti” , sempre alla ricerca di coccole, lei solo lei sempre lei tutto lei.

L’ho portata a casa il 27 maggio di pomeriggio e Thor non sembrava contento, dopo meno di 1 ora però gli era piaciuta l’idea ed ha tentato di approcciarsi giocando, ma lei non ha capito e lo ha aggredito … e lui ha aggredito lei!

Non si sono morsi a vicenda, ma solo minacciati con una certa veemenza! Spaventooooo … le mie lampadine rosse si sono accese tutte insieme e hanno cominciato a roteare facendo un chiasso insopportabile! Neanche a dirlo … quella notte non ho dormito e non l’ha fatto neanche Thor, troppo impegnato a controllare lei! Si sa mai avesse toccato qualcosa di suo.

Per fortuna lo strambo consorte ha avuto la felice idea di portarli insieme nel bosco… e lasciarli lì?! Ma nooooo … solo per fare una passeggiata conciliatoria!

Strano ma vero, ha avuto ragione lui: Thor la controllava a vista per evitare che si allontanasse troppo o che si mettesse nei guai non conoscendo il posto, ma tanto Xena  lo seguiva come un’ombra, girandosi spesso per vedere dove eravamo noi! Il giorno dopo il lampo di genio l’ho avuto io: quando Thor ha deciso che era arrivato il momento di giocare agli inseguimenti, ho fatto vedere a Xena come funzionava la faccenda!

E lei ha capito subito! Meraviglia!

È bastata una settimana per mettere le cose a posto, e dopo due mesi sono  legatissimi! Tranne quando si parla di coccole, lì parte l’abbaio del “Ci sono prima io!” … ma la mamma è brava, e la cosa si appiana quasi subito!

La nostra stramba famiglia ha trovato il suo equilibrio perfetto!

Adesso siamo in quattro … il consorte, il papà, quello con cui si esce sempre e comunque, col sole e la pioggia, con la luce e con il buio, quello che vediamo sempre troppo poco, quello con cui si può giocare anche in modo più pesante, quello dal cuore così tenero che al momento dei pasti qualcosa dal tavolo casca sempre; la mamma, la SS come l’ha soprannominata papà, quella con cui si può giocare, ma se si arrabbia sono guai grossi, quella che… gnammi gnammi si mangiano cose buone, quella che, se necessario si corica sul pavimento per farci tante coccole, ma con cui non si può scherzare troppo; c’è Thor, il principe norreno, il canuzzo serio, quello con l’espressione sempre stampata in faccia “Ho tutto il peso del mondo sulla mia groppa”,  che controlla chi viene, chi va, chi passa lungo la strada, che se usciamo esplora e ride e corre così veloce che sembra non toccare terra, il bianco canuzzo con le cavolo di allergie; e ultima ma non ultima c’è lei, Xena, la principessa guerriera, la combattente che non si tira indietro, mai, lei che tiene la testa quasi sempre alta, fiera e calma, lei non abbaia se non è necessario, lei… quella allegra e che ride sempre e comunque, pronta sempre a dare e ricevere coccole.

Siamo noi… una stramba famiglia piena di contraddizioni e di caratteri diversi, il papà dal cuore troppo buono e generoso  e dalla risata stupenda, amo sentirlo ridere, la mamma rigida e insicura, sempre in ansia, aggressiva come una tigre e attenta come un’aquila, che se si distrae un attimo sono guai, Thor il cane più sensibile ed intelligente che abbia mai visto, poche cose gli sfuggono e poche cose non capisce, e Xenuccia di mamma, la cagnetta più terribile e tempestosa del mondo che nasconde un’anima da coccolona dietro a un’aria sempre allegra e da “teppista”.

Amo la mia famiglia e per niente al mondo la cambierei con un’altra!

La mia stramba famiglia (im)perfetta!

Leggi i commenti