Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Volare con l'anima

Antennaria per lo stomaco.

4 Dicembre 2014, 16:31pm

Pubblicato da marcellanicolosi

L’Antennaria  è una pianta sempiterna appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Ha l'aspetto di una piccola pianta erbacea con foglie bianco – argentee, fusto tomentoso e infiorescenza a capolini non molto vistosi.

Le piante di questo genere sono dioiche, quindi ogni pianta può produrre solo fiori di sesso maschile oppure di sesso femminile, anche se raramente si possono trovare anche colonie miste e si possono riprodurre anche senza fecondazione.
I fiori maschili sono più piccoli e incolori (bianco – grigi), mentre i fiori femminili sono più grandi e colorati.

Ha radici rizomiche e il fusto raggiunge un’altezza massima di 50 cm.

I frutti sono piccoli acheni cilindrici coronati da un piumino e da peli più o meno lisci.

L’Antennaria è diffusa in Europa, nel Nord America, in America australe e in regioni vicine al Polo Antartico.
In Italia si trovano soprattutto sulle Alpi e negli Appennini settentrionali.

Crescono bene nei luoghi erbosi, pascolivi o rupestri ed amano la luce.

Esistono numerose specie di Antennaria, quelle più diffuse in Italia sono l’Antennaria dioica e l’Antennaria carpathica.

Qualche specifica :

  • Antennaria dioica – Sempiterni di montagna : Nella farmacologia italiana questa pianta è nota col nome “Antennariae flores” per le sue proprietà colagoghe, espettoranti, diaforetiche e emollienti. Per questo scopo vengono raccolti solamente i capolini tra giugno e luglio.
  • Antennaria plantaginifolia – Tabacco di donna : è originaria dell'America del Nord e si trova nei margini dei boschi e nelle colline brulle. È conosciuta come rimedio domestico contro la dissenteria e la diarrea. È considerata inoltre efficace contro i morsi dei rettili velenosi.

Nel giardinaggio sono state introdotte solo da poco soprattutto per bordure e l'arte del mosaicoltura in giardini alpini o comunque rocciosi. Hanno tuttavia uno scarso valore ornamentale.

Antennaria dioica

 

Il Sempiterno di montagna o Antennaria dioica  è una piccola pianta, perenne che raggiunge un’ altezza massima di 20 cm, con capolini dal delicato aspetto quasi piumoso. I petali possono essere di colore bianco, bianco rosato, rosa violaceo, rosso violaceo

Cresce preferibilmente in altitudini che vanno dai 100 m. ai 2300 m. sul livello del mare.

E’ conosciuta anche come : Piede di Gatto, Bambagia selvatica, Pilosella bianca, Pilosella rossa, Cat’s foot, Mountain everlasting, Pied de chat.

Fiorisce da maggio ad agosto mentre il periodo balsamico è in luglio.

La droga utilizzata viene estratta dai capolini, è insapore, ha una tossicità media ed è stata inserita nella lista delle piante tossiche in quanto può provocare reazioni allergiche.

 

L'Antennaria dioica può essere usata contro i disturbi del fegato, della cistifellea, delle epatiti e della diarrea. Nella medicina popolare viene usata anche come gargarismo nelle tonsilliti per le sue proprietà anti-infiammatorie ed emollienti usando solamente i fiori femminili.

Contiene tracce di olio essenziale, flavonoidi, idrossiantrachinone, tannino, resine, fitosterolo, mucillagine e sostanze amare.

Gli organi interessati dall’azione fitoterapica sono i bronchi e i bronchioli, il cavo oro-faringeo, la cistifellea e le vie biliari, il fegato e le vie respiratorie.

Ha proprietà colagoghe, coleteriche, espettoranti fluidificanti del catarro mucolitico e tossifughe.

E’ indicata per catarro e affezioni delle vie respiratorie, insufficienza epatobiliare e intossicazione del fegato, tosse e catarro bronchiale.

In commercio si trova sotto forma di tisana e di tintura madre.

Curiosità

Dalla medicina popolare veniva utilizzata come gargarismo contro le infiammazioni della gola e come infuso nel trattamento di problemi di fegato e cistifellea, contro l'epatite e la diarrea, per trattare le affezioni dell'apparato respiratorio,come catarro,laringite e tosse secca.

La direttiva del Ministero della Salute del dicembre 2010 consente di inserire negli integratori alimentari gli estratti vegetali di questa pianta per la regolarità del transito intestinale, per la funzionalità digestiva ed epatica e per la fluidità delle secrezioni bronchiali.

 

IMPORTANTE : Quanto indicato in questo articolo è solo indicativo. Si consiglia quindi sempre di rivolgersi al medico curante o specializzato prima di usare un qualsiasi metodo erboristico o fitoterapico.

Antennaria per lo stomaco.

Commenta il post