Overblog
Segui questo blog Administration + Create my blog
Volare con l'anima

Amici miei ultimo atto!

10 Giugno 2012, 17:12pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Poi ci sono quegli amici che non vedi mai perché vivete davvero troppo lontani. Quelle anime affini alla tua che amano le stesse cose che ami tu e che, per quanto possano essere impegnati, non ti fanno mai sentire la loro mancanza. Quegli amici che mancano fisicamente solo per motivazioni oggettive, la lontananza fisica. Le ho conosciute su un forum anni fa e le ho anche incontrate di persona in un viaggio che mi ha cambiato la vita. Queste amiche che mi hanno insegnato tanto, che mi hanno aiutata in un momento difficile e che, ogni giorno, mi pensano e a cui io penso. Quelle amiche che mi hanno ospitata per mesi e con cui ho scoperto che gli attacchi di panico non mi avrebbero accompagnata fino alla fine dei miei giorni. A volte penso che tutti coloro che incrociano la tua strada ti regalano qualcosa e ti accompagnano lungo la strada della vita per una ragione. La ragione di questo incontro è di sicuro la mia crescita personale. L'acquisizione della consapevolezza di me e di ciò che posso fare o raggiungere. Grazie a loro ho capito di non essere poi così imbranata e incapace come ho sempre pensato di essere. Ho abbandonato l'aggressività dettata dal senso di inferiorità che provavo confrontandomi con gli altri.  Ho capito quali sono i miei limiti e ho superato i limiti che la mia mente mi imponeva per insicurezza e immaturità. Ho capito che dentro ognuno di noi c'è un'infinita varietà di nozioni, sentimenti e capacità e che nessuno di noi fa qualcosa senza una ragione. Magari neanche noi stessi comprendiamo la ragione di certi atteggiamenti, ma se scaviamo a fondo la troviamo e la riconosciamo senza ombra di dubbio.

Leggi i commenti

Amici miei atto terzo!

10 Giugno 2012, 16:56pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Le gaffe, quegli straordinari inciampi che ti fanno capire tante cose!

 

Primo esempio : un giorno posto la foto di una birra famosa in un social network e scrivo "quant'è buona a pranzo e a cena!" Il commento dell'amica è quasi immediato "E la bevi senza di me??"

La chiamo e lei mi dice di averne comprata una cassa, ma se la sono già finita (lei e gli altri amici della compagnia in una di quelle serate di tarallucci e vino a cui non sono stata invitata!) ... la domanda nasce spontanea "E ve la siete bevuta senza di me??" Ooooopssss ...

 

Secondo esempio : Organizzo una cena a casa mia, chiamo per invitare gli amici e la risposta è "Non possiamo, abiti troppo lontano!" ... dopo un po' l'amico mi chiede "Perché invece non venite voi??" ... ooooppssss ... ma la strada è uguale sia all'andata che al ritorno!

 

Terzo esempio : L'importante è stare insieme! Motoraduno (Io non ho la moto!)  ... un inconsapevole domanda "Vieni anche tu!?" un amico risponde "Lei verrà quando compreranno una moto!" oooopsss ... ma la cosa importante non era stare insieme?!

 

Quarto esempio : L'amica chiama "Ho bisogno di coccole!" io volo da lei! La cosa si ripete più e più volte ... un giorno non posso e l'amica afferma "Vieni solo quando ti fa comodo!" ooooopssss ... in che senso??

 

Vi sfido a fare altri esempi!

 

 

Leggi i commenti

Amici miei atto secondo!

10 Giugno 2012, 15:04pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Telefonata tipo di un'amica chiamata Vittoria : Mi ha lasciataaaa!! E giù lacrime! Riesco a calmarla e le chiedo : Ma perché? Perché l'ho scoperto a dirmi bugie! Ma allora meglio così! Un uomo che ti mente dopo solo due mesi dall'inizio di una relazione, non è affidabile. Meglio saperlo subito che scoprirlo dopo anni! Invece no. A questo punto incomincia tutta una serie di giustificazioni alla bugia suddetta! Non voleva farmi soffrire, voleva farmi una sorpresa, io sono stata insistente e petulante, mi tratta bene ecc. ecc. ecc. Ma allora perché tante storie? Mi chiedo! Ma continuo ad ascoltarla e le dico che, se lo ama, deve avere pazienza e comunque deve chiedergli di non mentire più! In un rapporto d'amore la fiducia è essenziale! Tutto ok. Fanno pace! Dopo neanche due giorni riecco un'altra telefonata tipo. Stavolta le dico di lasciarlo, non può esserci fiducia per una persona che mente anche nelle piccole cose! No! Lei lo ama e vuole che anche lui ami lei. Ok! Il tutto dura almeno sei mesi e, ogni volta che il telefonino squilla, mi tremano i polsi perché so che la chiamata, sebbene con argomenti diversi, ha sempre lo stesso andazzo! Improvvisamente le telefonate si interrompono! Si saranno lasciati definitivamente? Ebbene si! Lei riprende la sua vita normale, con gli amici, le uscite e i brindisi! Io sono felice per lei, finalmente ha capito! Neanche 2 settimane e il telefono riprende a squillare, ma stavolta l'andazzo cambia! Ha un'altra! Bene! Le chiedo : hai capito che tipo è? Per tutta risposta Vittoria piange dando la colpa della fine del rapporto a se stessa, incapace di farsi amare! Allora le dico che magari è lui che non sa amare e invece no! Altre motivazioni che giustificano il suo comportamento! 

 

Telefonata tipo di un amico, sposato con figlia, chiamato Vittorio : La farò cadere nelle mie trame amorose. Le ho pagato l'oculista, l'ho portata a cena e in albergo 5 stelle, bagno con idromassaggio e tutti i comfort del caso. Ho speso per lei tanti, tanti soldi! Gli chiedo : almeno te l'ha data? No! Ragazza furba, sei un cretino. Perché spendi soldi per una tizia quando tua figlia ha bisogno di scarpe e vestiti nuovi? Non sei degno di essere padre! Mi fai schifo! Risposta : perché io i soldi li mando alla bambina, le faccio tanti regali! Bugia, ho parlato con la moglie e la versione è l'opposto! Glielo faccio presente e lui ... cambia discorso e inizia una diatriba su come si vendicherà della tizia che gli ha mangiato i soldi senza dargli niente in cambio! Conclusione : ho smesso di rispondere alle sue telefonate!

 

L'uomo e la donna sono davvero così diversi? 

Leggi i commenti

Amici miei atto primo!

9 Giugno 2012, 18:54pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Cito direttamente dal dizionario italiano : amicizia  legame tra persone basato su affinità di sentimenti, schiettezza, disinteresse e reciproca stima! 

Nella mia natura è insito questo significato in tutte le sue parti, se ne manca anche una sola non concepisco un rapporto come amichevole, ma solo come conoscenza e convenienza! Fino ad ora ho conosciuto tantissime persone che dicono di intendere l'amicizia così come la intendo io (o il dizionario!) ma nessuno, alla fine, mette in pratica i concetti basilari. Manca sempre qualcosa, e spesso mi ritrovo a chiedermi perché quell'amica ritenuta "speciale" non mi cerca o non si interessa nei miei momenti no. Allora mi dico che forse è solo colpa mia, non degna di essere amata, stimata o semplicemente compresa in tutte le mie sfaccettature. Andando più a fondo e ripercorrendo i passi che mi hanno legata a quell'amica mi rendo conto che, invece, è proprio il contrario. E' lei che non apprezza e comprende la mia "devozione" solo perché non è capace di dare, ma solo di prendere. Forse è la società o le esperienze personali che ci portano a distaccarci dagli altri e cercarli solo quando ne abbiamo bisogno. O forse l'essere umano, per sua natura, è un'egoista che vede se stesso al centro del mondo e tutti gli altri satelliti utili a soddisfare le sue necessità. Eppure, se io riesco a mettere da parte me stessa tanto quanto basta per rendere felice un'amica, perché non dovrebbe esistere qualcuno come me? Quindi la mia speranza è che, un giorno, anche lontano, io possa incontrare la mia "amica speciale" con la quale condividere questo meraviglioso sentimento che ci rende migliori.  

Leggi i commenti

Le malelingue

8 Giugno 2012, 21:01pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Mi sono sempre chiesta perché molte persone amano parlare male degli altri anche raccontando falsità incredibili! La prima risposta che mi viene in mente è che, le malelingue, hanno una vita così vuota che, per rendersi interessanti agli occhi degli interlocutori del momento inventano qualunque cosa sulla vita degli assenti. Ma credo che come risposta sia semplicistica e troppo generalizzata. Facciamo qualche esempio per andare più a fondo alla questione. Supponiamo che Fred e Wilma (uso dei nomi per semplificarmi l'esempio) dopo qualche mese di frequentazione si lasciano. Entrambi tornano con i rispettivi ex, Mila e Shiro, mantenendo però un minimo di rapporti per le amicizie comuni. Mentre Fred non riesce a mantenere un rapporto stabile con Mila, Wilma riacquista fiducia e amore per Shiro fino a decidere di avere un bimbo insieme. Dopo qualche tempo Wilma viene a sapere che Fred ha affermato in diverse occasioni che lei è andata a letto con chiunque, cornificando l'inconsapevole Shiro. Ovviamente l'affermazione è totalmente falsa. La domanda è : a che pro Fred racconta in giro queste falsità?  Le risposte possono essere molteplici. Forse Fred è solo invidioso della serenità ritrovata di Wilma, mentre lui non riesce a tenere insieme la sua famiglia. Forse è la sindrome della "volpe che non arriva all'uva". Forse, più semplicemente, è un uomo piccolo, vuoto e senza valori. Fatto sta che riesce a fare terra bruciata intorno a Wilma che si ritrova a dover dare spiegazioni e/o giustificazioni agli amici comuni. E' vera anche un'altra cosa. Chi parla male di qualcuno, di solito, parla male di tutti perciò, a poco a poco, le malelingue fanno terra bruciata intorno a se stesse. Nel bene e nel male la nostra vera natura, prima o poi, si manifesta apertamente e chi ha sofferto per ingiuste dicerie avrà di certo la sua rivincita. L'onestà e la correttezza pagano sempre. 

Leggi i commenti

Cosa sta succedendo?

5 Giugno 2012, 20:27pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Ultimamente mi guardo intorno e mi rendo conto che qualcosa di molto strano sta succedendo intorno a me. Lo sento nell'aria che respiro, lo percepisco nella voce di chi mi parla, nelle notizie che ascolto in TV o che leggo in internet. Il mondo in cui vivo sta cambiando, la rabbia e l'aggressività impregnano ogni più piccola azione che l'uomo compie. Dicono si tratti dello stress causato dalla nostra vita frenetica, ma io ci leggo qualcos'altro. Sarà perché ci avviciniamo sempre di più alla fine del mondo che conosciamo? Oppure è solo l'evoluzione? Ma questa evoluzione sembra volerci portare verso la nostra distruzione. L'odio, le guerre, gli omicidi sempre più terribili e sempre più frequenti. Ci si uccide al semaforo solo perché qualcuno ha suonato il clacson allo scattare del verde. Ci si uccide solo perché il vicino maleducato tiene il volume della radio troppo alto. I genitori gettano i figli nei fiumi o dai balconi. I figli uccidono i figli di qualcun'altro per "la merenda"! Sembra quasi come se avessimo dimenticato, o forse mai imparato, le regole minime del buon vivere civile. Eppure ogni tanto, nei piccoli gesti gentili di alcuni dei miei simili, vedo qualcosa di diverso. E' come se alcuni di noi si stessero svegliando, come se, rispondendo ad un attacco con un sorriso, alcuni di noi volessero fermare questo cammino verso l'odio. Sorridere non è difficile, ringraziare o chiedere con un "per favore" non è impossibile. Se ognuno di noi riuscisse a sorridere anche quando vorremmo urlare, forse ci fermeremmo in tempo. Risvegliare le coscienze, allontanandoci dalle regole della società che ci rendono duri e cattivi, non è impossibile. Amiamoci e rispettiamoci e l'evoluzione si trasformerà in un'esperienza straordinaria. 

Leggi i commenti

La vasta gamma dei sentimenti umani e Internet.

26 Ottobre 2011, 23:02pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Navigando in rete ci si può imbattere in siti in cui si possono acquistare persino i sogni. Internet è un mondo virtuale, ma perfettamente fuso con quello reale tanto che a volte si fa fatica a distinguere la differenza. Quello che un tempo accadeva a tavolino, faccia a faccia con il nostro interlocutore, oggi avviene in solitudine di fronte ad un monitor. Vendite, acquisti, contratti e persino truffe. Ad una più attenta lettura nella rete ci si imbatte sempre più spesso nella vasta gamma dei sentimenti e delle aberrazioni dell'essere umano. Siti pedofili, razisti, nazisti in cui l'intolleranza e l'odio diventano quasi palpabili. Nascosti alla vista dei più, ma rintracciabili per gli interessati. La mancanza di amore nell'era del consumismo è evidente tutti i giorni soprattutto nei social network, in cui tutti hanno qualcosa da comunicare : la rabbia, la frustrazione, la delusione. Per una vita vuota, senza amore, fatta di conti da pagare e impegni da portare a termine in cui non si ha più il tempo per esprimere ciò che di più profondo sentiamo dentro. Il sentimento che la fa da padrone è il bisogno atavico dell'uomo di non stare da solo. L'essere umano per sua natura ha bisogno del gruppo per sentirsi forte e al sicuro e oggi il gruppo non esiste quasi più. Esistono gli individui interessati solo al compiacimento dei propri bisogni personali. Ma su internet, nascosti dietro a nick name falsi o foto ritagliate che non ci somigliano nella realtà, possiamo essere ciò che vogliamo e chiedere ed esprimerci come meglio pensiamo. In ogni pseudonimo, in ogni link romantico o filosofico tutti noi raccontiamo la nostra storia le nostre esperienze, mettiamo un po' di noi senza paura di essere criticati o giudicati. La verità è che in questo mondo globalizzato siamo sempre più soli. Chissà se internet è in grado di allentare questo perenne stato di solitudine che si è impossessato della società. 

Leggi i commenti

Benvenuto su OverBlog

7 Ottobre 2011, 00:30am

Questo è il primo articolo del tuo blog. È stato creato automaticamente per accompagnarti nei primi passi su OverBlog. Puoi modificarlo o eliminarlo attraverso la sezione "Pubblica" del tuo pannello di amministrazione.

Buona scrittura!

Il team OverBlog

PS: per collegarti al pannello di amministrazione, recati sul portale dei blog OverBlog

Leggi i commenti

<< < 10 20 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39