Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
Volare con l'anima

Una giornata strana! Echi di dolore per un bambino mai nato!

17 Ottobre 2012, 19:02pm

Pubblicato da marcellanicolosi

Oggi è stato uno di quei giorni che, potendolo fare, avrei saltato a piè pari e non me ne sarei mai pentita! La sveglia devastante me l'ha data il mal di testa, la luce del giorno era insopportabile per i miei poveri occhi stanchi dopo una notte piena di incubi e dolore.

Ho dato la colpa prima alle sigarette, poi alla fame. Ma il cibo non ha lenito per niente quello che era una delle emicranie peggiori che abbia mai provato.

Nel frattempo un virus impossibile ha colpito il mio portatile e quello che sembrava solo un giorno iniziato malissimo, rischiava di diventare un giorno pessimo e da dimenticare. L'antivirus continuava a ripartire con la scansione e il risultato era sempre lo stesso ... "impossibile cancellare il file" ... ma io non mi sono arresa! Non lo faccio mai!

Ho chiamato il tecnico che mi ha liquidata alla velocità della luce con quella vocetta da nerd immotivato dalla vita "Deve portarlo qui!" ... ma ... io sono a piedi e tu stai a 5 chilometri da me ... dammi un indirizzo, un sito, un link raggiungibile a piedi, fa qualcosa inutile cretino!!! Niente da fare!!!

Ma io non mi arrendo mai!!! Sebbene l'emicrania infuriasse nella mia testa come una tormenta di neve sull'Himalaia (suppongo, visto che non ci sono mai stata!) ho fatto una ricerca veloce su internet ed ho trovato alcuni Spyware che sembravano interessanti! 

Li ho scaricati entrambi e ho fatto almeno altre tre scansioni del disco C. Bene! Il mio antivirus ha smesso di ripartire! Ho risolto il problema o ho solo peggiorato la situazione??!! Non lo so, lo scoprirò domani, quando riaccenderò il PC. Male che vada ... dovrò portarlo dal tecnico ... almeno avrà qualcosa di serio da sistemare!!!!

Nel frattempo però l'emicrania, strano ma vero, era peggiorata al punto da provocarmi una nausea fuori dal comune!

Ormai era ora di pranzo ... così mi sono tuffata nel mio piatto di lenticchie sperando vivamente di debellare la stramaledetta emicrania.

Risultato : nulla di fatto! Persino il caffè, la mia bevanda preferita ed irrinunciabie, aveva un sapore nauseabondo! Così, sconfitta, ho deciso di prendere un medicinale (li odio, ma non ne ho potuto fare a meno!) che tra l'altro era scaduto da ben 5 mesi ... ma tanto, peggio di così ... mi sono stesa sul divano con il telefono a portata di mano! Nel caso in cui mi fossi sentita peggio avrei potuto chiamare un ambulanza o qualcuno che potesse venire a salvarmi!

Però ... finalmente ... l'emicrania ha cominciato a diminuire a poco a poco, finché non è andata via del tutto!

Poi la telefonata ... "Amore, non ce la faccio a venire! Ci vediamo stasera!" (Forse, perché se gli affideranno le colazioni per domani dovrà dormire lì!)

Oggi, neanche la consolazione di un abbraccio amorevole del mio consorte! Neanche 10 minuti di coccole!

Stramaledetto 17 Ottobre!

Così ho cominciato a pensare e mi sono resa conto di aver passato la giornata come se fossi stata su una nuvola! Come se qualcun'altro fosse stato qui mentre la vera me stessa si trovava lontana ... in un limbo senza atmosfera o forza di gravità! Come se IO fossi stata rivolta verso ciò che avrei voluto, l'opposto di ciò che in effetti ho avuto oggi come negli ultimi otto mesi! Oggi il mio bambino avrebbe avuto all'incirca 22 giorni!  

C'è qualcosa nella mia anima che mi impedisce di gioire ogni giorno per ciò che ho! C'è un desiderio che mi obbliga, sempre più spesso, a rivolgere la mia attenzione altrove, come se, il fatto di non averlo realizzato sia troppo doloroso da accettare e quindi la mia attenzione si sposta verso qualcos'altro! Ma proprio nei momenti vulnerabili riprende vita quella fitta al petto, la sensazione di incompiuto e di perdita, il vuoto dentro la pancia! Un incubo che non avrei voluto vivere, ma il cui ricordo è vivo dentro di me a differenza di tutto il resto che invece sembra morto! 

Quando supererò la perdita di quel piccoletto? Non so! Non so se mai ci riuscirò, ma di sicuro ci proverò! Perché io non mi arrendo mai!

La cosa più pesante da sopportare è non poterlo dire a nessuno, per non essere di peso, per non sembrare "debole" o piagnucolosa! In fondo è passato, cosa c'è di più facile che superare una cosa accaduta tanto tempo fa? 

Per una persona che, come me, ha dovuto affrontare la depressione più devastante è come per un ex-tossicodipendente ... l'istinto di sopravvivenza è fortissimo, ma la tentazione di lasciarsi andare e smettere di lottare ogni giorno per essere felice è sempre lì, pronta a colpire, e si insinua nella mente nei momenti più impensati e di maggiore sconforto in cui le difese sono basse e l'anima è indifesa e fragile!

Allora cammini su una nuvola, la tua anima si discosta dalla vita materiale, la tua mente non vuole accettare la realtà, ma neanche il groppo in gola che si ripresenta con sempre maggiore intensità!

Non ho una soluzione, non ho una cura, non so come affrontare tutto questo! E' una situzione nuova ed inaspettata e dubito della mia forza ogni santo giorno che la vita mi mette davanti!

Eppure sono ancora qui, pronta a fare progetti per domani ... io ... senza quel piccoletto che oggi avrebbe avuto, forse, 22 giorni!

 

Commenta il post
M
C'è sempre una speranza e la voglia di ritentare
un bacio
Rispondi
M


Grazie, ma mi sa che sono troppo vecchia ormai!  So che passerà però. Lo affronterò e andrò avanti! Un bacio
a te.



C
Mi dispiace...hai tutte le qualità per farcela.
Rispondi
M


Grazie, spero tu abbia ragione!