Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Volare con l'anima

Ananas : diuretico e antinfiammatorio!

28 Febbraio 2014, 16:12pm

Pubblicato da marcellanicolosi

L'Ananas (Ananasso) è un genere di pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Bromeliaceae originaria del Sud America.

Gli ananas sono tecnicamente infruttescenze, le foglie lunghe, lanceolate e con un margine seghettato sono riunite in grandi rosette e l'infiorescenza fuoriesce dal centro della rosetta.

I singoli fiori, compatti e con uno stelo corto e robusto, possiedono un proprio sepalo che diventa carnoso e succoso e si sviluppa all’interno del frutto. Da qui la sua forma caratteristica.

A maturazione la polpa è di colore giallo ed è rivestita da una scorza marrone formata da placchette fuse tra loro. (vedi immagine.)

ananas.jpg


Una pianta di Ananas fa un frutto ogni 18 mesi.

Esistono numerose varietà di Ananas, ma la più nota è la comosus.

Il principio attivo principale dell’Ananas è la bromelina, un enzima che accelera il metabolismo, ma è anche ricco di vitamine, fibre, oligoelementi, minerali e proteine altamente digeribili.

L’ananas in natura contiene poche calorie, circa 40 ogni 100g, ma se lavorato e conservato in scatola è più calorico a causa dell’aggiunta di zucchero.

Ha una tossicità bassa, ma non va usata in caso di ulcera peptica attiva, di allergia a questa pianta, di gravi problemi epatici o renali e problemi di emorragia .

Alle dosi terapeutiche la bromelina può provocare nausea, vomito, diarrea e reazioni allergiche da contatto.

Esistono anche casi di interazioni o incompatibilità se si assume in concomitanza con Anticoagulanti (acido acetilsalicilico, warfarina) acido ascorbico, acido maleico, acido tartarico, farmaci antibiotici con tetracicline, sali di metalli pesanti e tiolo.  

Dalle foglie si ricava una fibra utilizzata per produrre corde e tessuti.

In fitoterapia si utilizza l'estratto secco poiché favorisce i processi digestivi e può migliorare la cosiddetta cellulite a "buccia di arancia" e nella farmacologia viene usato per la produzione di farmaci antinfiammatori.

La bromelina però viene distrutta dal calore quindi non se ne trova traccia nelle crostate, nelle marmellate e nell'ananas in scatola.

L'ananas ha soprattutto un effetto diuretico, combatte la ritenzione dei liquidi, è un buon digestivo e possiede un'azione antinfiammatoria sui tessuti molli.

Oltre che come alimento l’Ananas può essere usato come dimagrante, antisettico, decongestionante, proteolitico, anoressante, antiaggregante piastrinico, diuretico e riepitelizzante.

Viene usato nelle terapie contro la cellulite, in caso di edemi, ematomi, versamenti, infiammazioni, obesità e sovrappeso, rinite, raffreddore, sinusite, rinosinusite, ustioni e scottature da sole o da freddo.

Gli organi interessati dell’azione fitoterapica sono il cavo-orofaringeo, le mucose nasali, gli organi digestivi, gli organi emuntori, i reni, il sangue, i seni paranasali, il sistema immunitario, il sistema nervoso centrale, lo stomaco il tessuto connettivo e quello cutaneo, le vie aeree superiori, le vie urinarie ed è ottimo per la salute generale di tutto il corpo.

Specifiche Utili.

La parte realmente efficace della pianta è il gambo dell'ananas da cui si ricava la polvere che in seguito viene trasformata in capsula gelatinosa.

Informazioni contrastanti : Mentre alcune fonti sostengono l'effettiva capacità dimagrante dell'Ananas, altre dichiarano che non esistono studi clinici chiari per sapere se la bromelina si trova in una concentrazione sufficiente tale da agire contro la cellulite e quindi privilegiano l'uso del mate o del tè verde associati a dieta ed attività fisica nelle diete dimagranti.

Consigli per l'uso degli estratti :

• Ananas gambo estratto 3-4 g al giorno con abbondante acqua

• Bromelina estratto 80 mg 3 volte al giorno.

Curiosità :

• Al Museo Nazionale Romano, presso la sede di Palazzo Massimo alle Terme, è conservato un pavimento a mosaico costruito fra il I secolo a.C. ed il I secolo d.C. che raffigura un cesto di frutta, tra cui spicca una figura molto simile all'ananas. La cosa strana è che, storicamente, l'Ananas è arrivato in Europa grazie a Cristoforo Colombo solo molti secoli dopo.

• L'ananas una volta staccato dalla pianta interrompe la sua maturazione, solo la buccia cambia colore ma non la polpa e il contenuto zuccherino. Quando lo si acquista bisogna fare attenzione al colore della buccia che non deve essere né troppo marrone nè troppo verde.

• Per le antiche popolazioni azteche l'ananas era l'ideogramma che stava per "colei-che-è-bella-anche-quando-fuori-piove".

• Ancora oggi è usanza per le tribù autoctone delle isole Hawaii donare questo frutto ai giovani che hanno compiuto un passo importante come simbolo di successo.

• Ananas in Lingue : Ananas, Ananas comosus, Pineapple, Fala papalagi, Hukifa, Balawa, Ara painapa (Cooks), Faina, Fala´aiga, Hukifa, Andras, Vainaviu, Vadra.

• La parola Ananas deriva dal nome del frutto nella lingua degli indios Guarani.

• Dal Sud America fu portato nelle isole caraibiche dagli indi Caribi ed a Guadalupa venne visto per la prima volta nel 1493 da Cristoforo Colombo. In realtà frutti somiglianti ad ananas appaiono in alcuni mosaici romani e in una statuetta, il che fa supporre che fossero già conosciuti nell'antichità. Venne poi portato in Europa e da qui distribuito nelle isole del Pacifico dagli spagnoli e dagli inglesi. Oggi molte piantagioni commerciali si trovano nelle Hawaii, nelle Filippine, nell'Asia sud-orientale, in America Latina, in Florida e a Cuba. 

Commenta il post

Erboristeria prodotti dimagranti 03/31/2015 15:48

La bromelina è un enzima molto interessante. Gli effetti benefici di ananas sulla nostra salute non possono essere ignorati.

marcellanicolosi 04/01/2015 20:05

Sono assolutamente d'accordo! Però per correttezza devo inserire, quando ne trovo, anche opinioni discordanti! D'altra parte c'è anche chi non crede nella validità dei prodotti erboristici, ne ho uno in casa e, pur rispettando le sue opinioni, provo continuamente ad inserirlo nel mondo meraviglioso delle erbe! Prima o poi ce la farò ...