Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Volare con l'anima

Ritenzione idrica e sovrappeso. Ecco qualche consiglio.

30 Maggio 2015, 20:22pm

Pubblicato da marcellanicolosi

La ritenzione idrica è una patologia che colpisce la circolazione linfatica e venosa che risulta alterata a causa delle tossine, di un metabolismo troppo lento e dello scarso apporto nell'organismo di ossigeno, sali minerali e vitamine.

 

E’ un problema comune a moltissime donne (ma anche ad alcuni uomini) e causa gonfiore,  un generale senso di pesantezza e la cellulite, un inestetismo cutaneo che dà alla pelle quel caratteristico effetto a buccia d'arancia.

 

Le zone colpite dalla ritenzione idrica sono le gambe, l'addome, le ginocchia e i glutei.

 

Può essere causata da una predisposizione genetica, da una dieta sbagliata, spesso troppo ricca di sale, alcol e insaccati e da una vita sedentaria.

Anche i vestiti troppo stretti, i tacchi molto alti ed il sostare a lungo in piedi sono estremamente dannosi per la circolazione. 

Infine il fumo che provoca l’invecchiamento precoce dei tessuti e la conseguente perdita del tono e dell’ elasticità della pelle.  

 

Il modo migliore per combattere la ritenzione è quindi smettere di fumare, equilibrare la dieta ed iniziare una sana attività fisica.

 

Per chi non è allenato è utile cominciare con 20 minuti di camminata veloce per poi passare, volendo, alla corsa, al nuoto o alla bici. Non sono invece utili nel caso di ritenzione sport come pallavolo, tennis o sollevamento pesi che agiscono per lo più sulla massa muscolare.

E' utile anche alzarsi sulle punte e stendersi durante il riposo con le gambe più in alto del busto per stimolare la circolazione venosa.

 

A volte la ritenzione è accompagnata dal sovrappeso. In questi casi, oltre che eliminare dalla dieta cibi troppo salati, alcol, caffé, insaccati e dolci raffinati è necessario perdere tutti i chili in eccesso.

Per coadiuvare la dieta è possibile affidarsi a prodotti naturali come il carciofo che favorisce il benessere del fegato, combatte la stitichezza, ha effetti depurativi, stimola la bile ed evita problemi di digestione dei grassi.

Bisogna inoltre preferire cibi ricchi di fibre che aiutano a contrastare  appunto la stitichezza (vedi : http://marcellanicolosi.over-blog.it/article-stitichezza-cause-e-rimedi-123142924.html ) e cibi ricchi di vitamina C necessaria per proteggere i capillari.

Si consiglia quindi il consumo di kiwi, arance, ananas, broccoli, spinaci, pomodori, pesce e ortaggi di stagione possibilmente non trattati e a chilometro 0.

Strano a dirsi ma è anche necessario bere molta acqua naturale che favorisce la diuresi e l'espulsione dei liquidi in eccesso e delle tossine che li accompagnano. A questo proposito è consigliabile, quando è possibile, sottoporsi a massaggi anti-ritenzione e fare un bagno turco o una sauna. 

 

Se però con questi semplici consigli non si ottiene l’effetto desiderato è importante rivolgersi ad un medico specializzato in quanto la ritenzione potrebbe nascondere un problema più grave.

Ritenzione idrica e sovrappeso. Ecco qualche consiglio.

Commenta il post