Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Volare con l'anima

Lettera aperta a Dio ...

16 Aprile 2015, 19:45pm

Pubblicato da marcellanicolosi

La mia fede vacilla … sempre più spesso mi pongo domande legittime … perché io?! Per un disegno più alto?! Ma io non sono alta, che significano certe situazioni?!

Mi ritrovo sempre più spesso a chiedermi se esisti davvero!

Da sempre l’essere umano ha avuto bisogno di credere in qualcosa di più alto … in una entità che ha il potere sulla vita e sulla morte, sugli elementi e sulle disgrazie!

Pensa agli uomini preistorici che non sapevano cosa fosse il fuoco! Quando lo hanno visto per la prima volta devono aver gridato al miracolo, dopo essere scappati terrorizzati! Qualche forza invisibile doveva, per forza, aver prodotto quella “cosa” sconosciuta!

Ma non poteva esistere un solo Dio, i "miracoli" sono talmente tanti, che un unico Dio avrebbe dovuto avere un potere enorme … troppo potere per un’unica entità!

Così sono diventati tanti Dei …

E poi c’è la scienza … le scoperte in tutti i campi della vita hanno minato la fede!

L’uomo è riuscito a spiegare innumerevoli meccanismi naturali, ha scoperto i pianeti e persino esseri microscopici che provocano le malattie, ha scoperto le cure a quelle malattie … eppure … quanti punti oscuri e quante cose ancora misteriose ci circondano!

Ma io continuo a pormi delle domande!

E se il mio credo fosse solo frutto del mio bisogno di credere in qualcosa di più alto?! Un modo per consolarmi per tutto quello che mi capita?! Un modo per accettare ciò che non mi piace e che non posso cambiare perché esula dalla mia volontà e dal mio controllo?!

Non chiedo neanche più una prova della Tua esistenza, mi limito a guardare in su ponendomi delle domande!

Prego, continuo a pregare, anche se a volte penso che sia inutile e mi sento anche un po’ scema!

La cosa più brutta è che nessuno risponde, nessuno può assicurarmi che Tu esisti!

Ti ricordi l’altro giorno che ti ho chiesto a gran voce di perdonarmi subito per un peccato che non avevo ancora commesso, ma che commetterò?!

Il consorte ha riso, non perché parlavo con Te, a questo si è abituato, pur non condividendo, ma lo ha fatto perché conosce il peccato e gli sembra strano detto da me!

Eppure anche lui mi trova cambiata, sono più triste, più depressa, non riesco a trovare pace nel Tuo calore e  non trovo gioia nel Tuo amore!

Non trovo la pazienza, non sento il Tuo aiuto anche solo per sentirmi un po’ più serena … da lì tutti i miei dubbi e tutte le mie domande.

Poi improvvisamente mi domando … e se fosse una voce esterna a me a porre tutte le domande?! E se i miei guai provenissero da qualcosa di diverso da Te?!

E a quel punto crollo … ma liberaci dal male … dove sei?! Perché non mi liberi dal male?!

Oggi ho paura, davvero tanta!

Quindi non ti chiedo una prova, non ti chiedo di risolvere i miei problemi, non ti chiedo un segno … ma ti chiedo … liberami dal male!

Lettera aperta a Dio ...

Commenta il post